Oppure

Loading
17/03/20 10:20
Thejuster
ragazzi ma ho una domanda.

Per i lavoratori a nero come funziona?

Cioè lo stato da un sussidio per i lavoratori che vengono messi in quarantena in questi periodi.
O aiuta le aziende che hanno chiuso per questo problema.

Ma per i lavoratori a nero?
cosa succederà?
mire.forumfree.it/ - Mire Engine
17/03/20 11:03
Mikelius
si attaccano....
Già sarà difficile aiutare le attività regolari....
aaa
17/03/20 11:09
Goblin
Postato originariamente da Thejuster:

ragazzi ma ho una domanda.

Per i lavoratori a nero come funziona?

Cioè lo stato da un sussidio per i lavoratori che vengono messi in quarantena in questi periodi.
O aiuta le aziende che hanno chiuso per questo problema.

Ma per i lavoratori a nero?
cosa succederà?

Secondo me, essendo "in nero", non esistono, per lo stato non sono lavoratori, "in teoria" dovrebbe stare al "buon cuore" delle aziende che li hanno assunti in nero provvedere... ma qui andiamo più sul filosofico
Ibis redibis non morieris in bello
17/03/20 12:53
Mikelius
Postato originariamente da Goblin:

Secondo me, essendo "in nero", non esistono, per lo stato non sono lavoratori, "in teoria" dovrebbe stare al "buon cuore" delle aziende che li hanno assunti in nero provvedere... ma qui andiamo più sul filosofico


non è filosofico..
E' realismo...
Chi ha una trattoria, da settimane chiusa = 0 di introiti. Ieri ha dovuto pagare contributi lo stesso. a fine mese stipendi, in più "dovrebbe" mangiare. in alcuni posti hanno aumentato prezzi per via delle poche scorte (sto in sicilia, ed essendo un isola ora le merci arrivano più difficilmente che nella penisola).
Con tutto il buon cuore... ma....
aaa
17/03/20 13:15
Thejuster
Ok quindi diciamo al rogo la povera gente che pur per portare qualcosa a casa
è stata costretta a lavorare a nero?

Non credo sarà una cosa plausibile.
Al sud italia ci sono piu lavoratori a nero che inquadrati.
Ma questo perché sono le azione che non lo fanno.
Semplicemente "Se ti conviene è così, altrimenti vai altrove"
E pur per portare un pezzo di pane a casa, lavorano a nero.

Dopo la pandemia si prospetta una nuova guerra civile.
mire.forumfree.it/ - Mire Engine
17/03/20 14:18
Mikelius
Postato originariamente da Thejuster:

Ok quindi diciamo al rogo la povera gente che pur per portare qualcosa a casa
è stata costretta a lavorare a nero?

Non credo sarà una cosa plausibile.
Al sud italia ci sono piu lavoratori a nero che inquadrati.
Ma questo perché sono le azione che non lo fanno.
Semplicemente "Se ti conviene è così, altrimenti vai altrove"
E pur per portare un pezzo di pane a casa, lavorano a nero.

Dopo la pandemia si prospetta una nuova guerra civile.

ok. Da questo punto sono daccordo.
Ma il lavoro in nero , è appunto lavoro che non può essere "verificato" . Dare anche solo 100 a quei lavoratori , sarebbe problematico, perchè lo stato darebbe l'ok a tale pratica (tanto ti rimborsiamo lo stesso) . Di per se lo stato non può "rimborsare" tali lavoratori, e il datore di lavoro dovrebbe avere 2.000-3.000 di rimborsi al mese per "pensare" pure ai lavoratori in nero. i lavoratori in nero, dovevano contare sul reddito di cittadinza, uffici di collocamento ecc ecc.

I penso che se lo stato (restiamo con l'esempio della trattoria) da i rimborsi al ristoratore, Egli "riassumerà" i lavoratori in nero, e pian piano (stimo circa minimo fine anno) le cose si riassesteranno.
Ma di base lo stato non può avere come "pensiero" a chi risultava che si grattava la pancia.

Vorrei far capire il mio pensiero.

E' ovvio che i 25 miliardi messi in campo ieri (se non erro) non basteranno nè ora nè mai.
aaa
17/03/20 14:42
Goblin
Postato originariamente da Thejuster:

Ok quindi diciamo al rogo la povera gente che pur per portare qualcosa a casa
è stata costretta a lavorare a nero?

Non credo sarà una cosa plausibile.
Al sud italia ci sono piu lavoratori a nero che inquadrati.
Ma questo perché sono le azione che non lo fanno.
Semplicemente "Se ti conviene è così, altrimenti vai altrove"
E pur per portare un pezzo di pane a casa, lavorano a nero.

Dopo la pandemia si prospetta una nuova guerra civile.


Gli aspetti sono sempre molteplici, dipende da quale parte guardi.
Se lavori in nero non paghi le tasse, ma "vuoi" il servizio sanitario e il sussidio di dissocupazione, in questo modo molte persone hanno un doppio stipendio e vivono su chi invece paga le tasse.
Dall'altra parte come dici tu "o in nero o niente"... che tristezza che ci sia chi si approffitta di chi vuole solo lavorare.
A chi dare la colpa??? Alle aziende oppure a chi per portare a casa il pane x la famiglia accetta di tutto, oppure, ancora, a chi dice "lavoro in nero almeno prendo anche il sussidio di disoccupazione oltre lo stipendio (in nero)" ??
Credo che sia un discorso abbastanza "delicato" che ha molte implicazioni e non di semplice soluzione.
Ma chi colpire???
Al momento ci "rimettono i lavoratori in nero" in quanto per lo stato non sono lavoratori.
Ibis redibis non morieris in bello
18/03/20 7:35
Thejuster
Ad esempio io non ho vergogna di dirlo e non ho paura di dirlo.
Lavoro a nero, ma per un un fatto di sano principio non ho richiesto il reddito di cittadiinanza.

Perché oltre a togliere soldi dalla cassa dello stato, qualcuno ne avrebbe sicuramente più bisogno di me.
Credo che conoscete tutti l'enorme precariato che c'è in campania.

Gli operai qui si farebbero uccidere per essere assunti ed inquadrati.
Ma solo i più fortunati riesco ad essere inquadrati. Per il resto se si vuole campare in queste terre, E' così.
Spero che usciamo presto da questa situazione.

Oggi ho letto 3k nuovi casi. Ma in compenso è stata sperimentata la prima cura a Bergamo su un paziente
di 79 anni guarito.

Vedremo cosa succede.
mire.forumfree.it/ - Mire Engine