Oppure

Loading
03/04/13 11:19
Dice
Salve ragazzi, in questo periodo sono un po' afflitto da un dubbio amletico XD :
il mio problema è che non so di preciso dove andare a lavorare (naturalmente nel campo dell'informatica); allora volevo chiedere proprio a voi, che sicuramente avete gia avuto esperienze lavorative; quindi:
la mia domanda è: com è lavorare in una:
- software house ?
- azienda dove si lavora con le reti (router/switch/e cose del genere) ?
- software house di videogame ?
- azienda di riparazioni hardware ?
- e in tutte le altre tipi di aziende che non ho nominato, ma che magari conoscete voi ?

Il fatto è che volevo prima dei pareri, tipo su cosa si fa, e su come è lavorare in una di quelle.
Voi cosa mi dire ???

Grazie mille in anticipo ;)
aaa
03/04/13 14:19
pierotofy
Dipende un po' da te, cosa ti piace fare?
Il mio blog: piero.dev
05/04/13 16:04
tuttodiMC
Essendomi avvicinato per questo motivo alla programmazione, anche se per ora l'ho tralasciato, a me piacerebbe fare giochi quindi andrei (se avessi più proposte) in una software house di videogiochi (sempre che sia un'offerta decente e che non mi diano due soldi, altrimenti :nono: ). La scelta dipende da quello che ti piace. potresti anche odiare i videgiochi, non so.
Ultima modifica effettuata da tuttodiMC 05/04/13 16:05
aaa
07/04/13 11:56
netarrow
la mia domanda è: com è lavorare in una:
- software house ?


La tua domanda è un pò vaga, ad ogni modo le macro attività per quello che ho visto sono:

Di prodotto
Si sviluppa un prodotto, che verrà venduto così com'è. C'è più libertà interna su come voler fare le cose ed evitare criticità. Ad ogni modo c'è il mercato che può dettarti dei vincoli e soprattutto c'è la pressione di lavorare scoperti, nel senso che finché non si vende non si rientra in liquidità, e praticamente tutto parte come investimento della società.

A commessa
Qui si fa il software su misura al cliente, che pagherà tutto il lavoro, e non solo un prezzo di mercato come nel prodotto. Il difficile qui è indovinare a quanto vendere il software, aumentando di ovvi margini, stimando i tempi necessari e prevedendo le criticità. Il cliente può imporre decisioni folli, sbagliate o rognose che rendono più stressante il lavoro, combinato alla pressione di cercare di rispettare i tempi, cercando anche di mantenere una qualità del codice sufficiente. Che nello sviluppo del prodotto è più facilmente raggiungibile a livelli praticamente massimi, a commessa purtroppo qualche compromesso ogni tanto va preso.

Di consulenza
Un cliente che a sua volta lavora nel mondo dello sviluppo software o ha un ramo d'azienda interno che sviluppa tool interni non sa fare determinate attività con determinate tecnologie, si va li da lui a fare mentoring, traning on the job, corsi ecc....

Di body rental
Un cliente che a sua volta lavora nel mondo dello sviluppo software o ha un ramo d'azienda interno che sviluppa tool interni ha bisogno di sviluppatori, ma non vuole assumerli lui per non prendere impegni a lungo termine o non riesce a trovarli. Vengono mandate li persone a lavorare per conto del cliente. Qui dipende dove vai a finire come cliente. In generale però reputo il body rental una condizione da evitare, 9 volte su dieci finisci in aziende non di informatica, ma un ramo ad esempio di una assicurazione o banca e simili. Le opportunità di crescita sono minime. Di fatto è come un'azienda interinale.
L'unica eccezione che ho visto è il servizio di questo tipo offerto da Microsoft, dove al cliente non vengono mandati solo gli sviluppatori ma anche gli architetti e i project manager. La condizione in questo caso migliora ma non ho avuto esperienza dirette.

Ricerca
Un ente pubblico finanzia una ricerca, lavori in collaborazione con università e altre aziende per proporre/sviluppare una soluzione al problema posto.

Poi di solito c'è un area Sys che offre quelle soluzioni che tu chiami "dove si lavora con le reti", ma che in realtà è una cosa un pò più vasta visto che ha a che fare in generale con la progettazione/manutenzione dell'infrastruttura IT aziendale interna e dei clienti.
Ma non saprei darti altri dettagli perchè appunto io sono nell'area dev.

Se hai altre domande più specifiche fammi sapere.
Ultima modifica effettuata da netarrow 07/04/13 11:58
aaa
10/04/13 19:45
Dice
guarda, mi sei stato super utilissimo ;) ti ringrazio molto; c'è un ultima domanda che volevo fare, solo che non so se posso farla, ma ci provo: all'incirca quanto si guadagna in una software house più o meno ? (giusto per avere un idea: tipo più di mille, duemila, tremila?? )
aaa
10/04/13 20:23
netarrow
Ti dico quello che ho visto e sentito, chiaramente limitato alla mia zona perchè magari in altre parti d'italia è meglio o peggio. Per non parlare dell'estero dove è sicuramente meglio.

Un junior alle prime esperienze parte tra i 1000 e i 1100. Poi ci si stabilizza tra i 1300/1500. Con qualche premio produzione se capiti fortunato.
Un senior tra i 1800/2000

Parlando di tempi indeterminati e di importi netti, quindi al variare delle tasse potrebbe salire o scendere. Poi dipende da che contratto ti capita, se unimatica (più flessibile) o metalmeccanici (questo è meglio come diritti, stipendi, tutele)

Poi ci sono persone con contratti da consulenti a p.iva, li si può arrivare a tantissimi soldi, ma ovviamente hai molta più instabilità.
Per l'attività consulenziale poi devi essere veramente esperto su qualcosa di specifico, ed essere disposto ad andare molto in giro. Insomma devi riuscire ad avere conoscenze molto specifiche e settoriali da vendere su un'ampia area geografica. Le persone che ho conosciuto erano profili con decenni di esperienza.

Poi chiaramente ci sono aziende che si approfittano e ti danno 1000 euro col contratto super precario, qui diciamo che secondo me se uno è proprio alle prime esperienze deve fare CV, e le prima esperienze si prende quello che si trova.

Ci sono invece alcune aziende più oneste, rare, che ti danno il contratto a progetto di 6 mesi ad esempio rinnovato man mano, ma per ribilanciare l'instabilità ti danno 3000 euro.

Diciamo che una volta fatta sufficiente esperienza in italia, l'ideale è andare all'estero, li gli stipendi sono 3-4 volte quello che è qui. Per fare le stesse cose che si fanno qui, e facendo forse anche un pò meno ore. Certo in certi casi la vita costa anche molto di più.
Ultima modifica effettuata da netarrow 10/04/13 20:23
aaa
10/04/13 20:53
pierotofy
Stati Uniti, importi netti medi mensili (se lavori a New York ovviamente guadagni di piu' perche' il costo della vita e' piu' alto, se lavori a Silver Bay, MN guadagni di meno).

- Programmatore Junior: ~2600 euro
- Programmatore Senior: ~4230 euro
- Consulenza (Freelancer): ~6250 euro

Non fatevi sfruttare. In Italia il nostro settore viene ancora visto come un'attivita' che richiede poca esperienza e capacita' (che tutti ben sappiamo, non e' cosi').
Il mio blog: piero.dev
03/05/13 7:31
KataLin
Postato originariamente da Dice:


- software house di videogame ?



Italia e SH di videogames non sono una realtà solida, ahimè. Delle più grosse in assoluto ci sono Ubisoft (filiale di Milano) e Milestone.
Non ti so dire come sia in tutte le altre software house, ma per quanto riguarda i videogiochi - forse puoi anche immaginartelo - sono molto selettivi.
Comunque puoi sempre provare ad andare fuori dall'Italia, anche se non fisicamente. Gli annunci ci sono nei diversi siti delle software house.

Del resto...in bocca al lupo! ;)
aaa